Presentazione Tartufo Majella Addestramento

L’amore per i cani e l’esperienza sul tartufo hanno permesso di creare il “Tartufo Majella Addestramento”

Sul mondo nel tartufo si è investito nulla in conoscenza cinotecnica ( tutti gli strumenti necessari all’apprendimento e alla sicurezza dei nostri meravigliosi collaboratori )

Prima del Tarfufo Majella venivano utilizzati pericolosissimi per i cani, tipo i contenitori degli ovetti kinder, o le garze in nilon contenenti pezzetti di tartufo.
Entrambi per dimensioni pericolose e a rischio ingoio e soffocamento, l’utilizzo del tarfufo fresco è un metodo sicuro, ma lo stesso tartufo non può’ essere usato piu’ di un paio di volte perchè perde di consistenza ed induce il vizio e abitudine a mangiare l’oggetto della nostra passione.

Da queste problematiche è nata l’esigenza di inventare un tartufo artificiale da addestramento,
questo tartufo è fatto da un silicone da uso alimentare totalmente inodore e insapore.
Grande come un tartufo di media grandezza( quindi per dimensione impossibile da ingoiare ) con un anello in metallo, colato all’interno che se per assurdo dovesse accadere un incidente potrebbe essere ritrovato immediatamente attraverso i raggi.

Il “Tartufo Majella Addestramento” è composto da due gusci svitabili, dove all’interno viene posizionato un pezzettino di tartufo fresco o l’essenza per la ricondubilità offaltiva e per trasposizione ( la capacità di trasferire l’insegnamento da un oggetto a quello reale ), risulta eccezionale.


giornale-tartufo-majella

home